La Griglia di A. Dürer

 

 

Ecco la spiegazione di Dürer:
“Ecco un altro metodo per i ritratti. Esso permette di rappresentare ogni corpo qualunque sia la grandezza desiderata, più grande o più piccola di quella reale. È utile più del vetro, perché consente maggior libertà. (…) Se vuoi utilizzare poche maglie del reticolato, avvicina il quadro al tuo corpo quanto più possibile. Disegna in seguito un'altra griglia, grande o piccola, sulla superficie (foglio di carta o tavola) destinata a ricevere l'immagine.”

Si guarda il corpo ponendo l'occhio nell'oculare e si riporta nella griglia disegnata sulla carta (quadro reale) ciò che si vede in ciascuna maglia della griglia verticale (quadro virtuale).

 

La Griglia di A. Dürer conservato al Laboratorio delle Macchine Matematiche dell'Università di Modena e Reggio Emilia Dipartimento di Matematica

Misure (cm): 200x65x80 circa.

 

 

 

 

 

 

Fonte: Underweysung der Messung…, 1525; cfr. edizione a cura di J Peiffer, Seuil 1995

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Stampa